e dopo la serie più intimista nell’altra gallery a lei dedicata qui giochiamo con tutta la sensualità di Vanessa, ma sempre cercando il suo sguardo, la sua espressività, cogliendo la sua capacità di interpretare, senza cadere nell’ ovvio, ammirando la sua naturale bellezza e le sue dolci rotondità. Luce ambiente, un paio di finestre come uniche fonti di luce in un’assolata giornata milanese e l’ausilio di un modesto flash usato come fill-in e depotenziato al massimo. Il resto, grazia ed espressività dell’interprete.