LUXURY BOX: REVEAL

La cultura nel dare matericità alle immagini, che diventano fotografie e, stampate in fine art ai pigmenti, trovano degna sede nelle splendide “LUXURY BOX“. 

In esse troverai la selezione delle tue foto già in passpartout (capienza scatole selezionabile da 10 a 30 passepartout).

Due i formati disponibili:

Reveal 11 x 14” (27,9 x 35,6mm) con stampa 7 x 10” (17,8 x 25,4 cm) su carte Canson Edition Etching Rag/Canson Rag Photographique 310g (colore) e Canson Baryta/Canson Platine Fiber Rag 310g (bianco e nero).

Reveal 8 x 10” (20,3 x 25,4mm) con stampa 5×7” (12,7 x 17,8 cm) su carte Hahnemuhle Photo Rag 308g (colore)
e Hahnemuhle Photo Rag Baryta 315g (bianco e nero).

Le finiture e i materiali della REVEAL LUXURY BOX sono completamente personalizzabili, loghi/credits inclusi.
Da Settembre 2018 visionabili presso DFstudio Ripa di Pta Ticinese 97/a Milano (Pta Genova).

Scrigni e stampe d’arte per le tue immagini !

 

Screen Shot 2018-09-03 at 16.41.25

 

Foto Factory by Ciquadro: fotografie artistiche di qualità…nel budget

 

 

 

 

 

Fotografia d’arte “democratica” e accessibile a tutti QUESTA E’ LA NOSTRA MISSION.
Prezzi accessibili pur mantenendo elevatissimi livelli qualitativi di stampa, di materiali, ma soprattutto nella selezione degli artisti proposti.
Non siamo una galleria d’arte “convenzionale” e nemmeno dei mercanti d’arte, siamo un gruppo di professionisti altamente qualificati nel settore fotografico a 360° (stampa fine art, stampa sperimentale, conservazione, materiali speciali e cornici).
Grazie alle sinergie consolidate e alle singole esperienze professionali maturate in anni di lavoro siamo in grado di proporre foto d’arte a prezzi accessibili a tutti!
Un vasto catalogo sempre in aggiornamento e in espansione rende la nostra offerta unica in Italia.
Presso i nostri store potrai trovare centinaia di fotografie d’arte, stampate con materiali fine art o con tecniche sperimentali, tirature limitate, formati tradizionali ma anche grandi formati in grado di completare l’arredamento di un’intera parete.
Tutti gli artisti sono selezionati con attenzione e rispecchiano precisi requisiti che ne garantiscono il percorso artistico e la qualità delle opere proposte, così come tutte le stampe sono garantite, certificate e prodotte rispettando tutti i requisiti che una stampa d’arte degna di questo nome deve possedere (norme PAT, iso 9706, iso 18916).
Tutte le stampe delle fotografie da noi proposte, se lo desideri, potranno essere completate con diversi tipi di cornici, in alluminio, in legno, incollate su MDF e altri supporti, con passepartout conservativi e con vetro museale invisibile anti UV.
Se sei un appassionato di fotografia, se cerchi una bella fotografia per la tua casa o per il tuo studio o se vuoi fare un regalo speciale vieni a trovarci, ne varrà la pena anche solo per ammirare la bellezza delle fotografie proposte!

Mirko Carnelli

Ciquadro Srl

invito-web_Foto-Factory

 

 

 

Contest Fotografico: 500pxers Italia con PS Mag

locandina

Work in Progress 15: Paul Crespel’s photography exhibition with Maria Cristina Toffalori

“Work in Progress 15” mostra fotografica Alassio (SV) ex Chiesa Anglicana – Dal 28 Settembre all’8 Novembre 2015
Paul Crespel & Maria Cristina Toffalori,
Organizzazione: Associazione Culturale “Sinapsi” col patrocinio dell’ Assessorato alla Cultura della Città di Alassio.

“Work in Progress 15” will be Paul Crespel’s fourth major exhibition in the past ten months. Paul has a permanent Street Photography exhibition in the very centre of Milan dedicated entirely to his work, and has recently held other large exhibitions in the Provinces of Verona and Trento. Maria Cristina Toffalori, who witnessed Paul’s return to photography in 2009, after a pause of 14 years, will be making her second appearance in the exhibition circuit. Although very new to photography, Maria Cristina has a natural aptitude for street photography, and is continuing to produce very good work. Work in Progress 15 comprises 60 photographs by Paul Crespel, and 20 photographs by Maria Cristina Toffalori, all printed by Gian Paolo Daldello of GD Fine Art Print on Canson Baryta paper in A3+ format. The exhibition is being organized by the city of Alassio in Liguria together with the “Associazione Culturale Sinapsi”. “Work in Progress 16 has already been booked for 2016, and will be an annual event. All photographs displayed in the exhibition are taken with Fuji X cameras, and printed on Canson Baryta fine art photographic paper.

“Work in Progress 15” sarà la quarta grande mostra di Paul Crespel negli ultimi dieci mesi e la seconda per Maria Cristina Toffalori. Paul ha infatti un’esposizione permanente di Street Photography a Milano interamente dedicata al proprio lavoro, e ne ha recentemente tenute altre due rispettivamente in provincia di Verona e di Trento.
Maria Cristina, che è stata testimone del ritorno di Paul alla fotografia dopo una lunga pausa di 14 anni, si è avvicinata da poco alla fotografia, ma ha un’attitudine naturale per la Street Photography grazie alla quale continua a produrre ottime foto. “Work in Progress 15” comprende 60 fotografie di Paul Crespel e 20 di Maria Cristina Toffalori, tutte stampate da Gian Paolo Daldello di GD Fine Art Print su carta Canson Baryta in formato A3+.
La mostra è organizzata dalla città di Alassio, in Liguria, assieme all’ “Associazione Culturale Sinapsi”, e diventerà un appuntamento annuale. “Work in Progress 16” è già stata prenotata per il 2016. Tutte le fotografie in mostra sono state scattate con macchine fotografiche Fuji X , e sono stampate su carta fotografica fine art Canson Baryta.

Alassio-Crespel

MATTEO CESCHI: ALL THE WORLD’S A STAGE – One Night photography exhibition

Un’altra mostra, con stampe fine art da me curate. Evento realizzato col patrocinio del Comune di Milano e Regione Lombardia. Ringrazio l’autore: fotografo, giornalista e docente universitario Matteo Ceschi.

MATTEO CESCHI
ALL THE WORLD’S A STAGE
One Night Exhibition
a cura di Loretta Valtz Mannucci con Federico Ramponi
13 settembre 2015, ore 18 – Teatro LabArca, via Marco d’Oggiono 1, Milano

Evento speciale di una serata che apre la rassegna teatrale EXPOinbArca inserita nel circuito della manifestazioni culturali di EXPOinCITTÀ.
I 9 scatti del fotografo e giornalista Matteo Ceschi – catturati in alcune delle città italiane di più longeva tradizione teatrale e a Londra e Parigi, palcoscenici dei trionfi di molti attori e commediografi nostrani – si legano attraverso il titolo di ispirazione shakespeariana agli spettacoli ideati per l’occasione da LabArca di Anna Bonel, spettacoli che vedranno protagonista anche Enrico Bonavera. Il concept della mostra è affidato a Loretta Valtz Mannucci, professore universitario di Letteratura inglese e di Storia degli Stati Uniti, nota al grande pubblico per le sue collaborazioni con Radio Popolare e col Piccolo Teatro di Milano, che ha voluto abbinare a ciascuno scatto versi estrapolati dalle principali opere di William Shakespeare. La affianca il creativo Federico Ramponi.
Ad aumentare l’atmosfera partecipativa e un po’ da tournée teatrale, l’esibizione della giovane formazione folk-jazz-roots Eliconturbo Folk Ensemble.
All the world’s a stage/And all men and women merely players;/They have their exits and their entrances,/And one man in his time plays many parts (William Shakespeare, As You Like It: Act 2, Scene 7).
Matteo Ceschi allestisce un teatro nella mente di ogni persona che guarda le sue foto. Propone racconti del momento che passa. Ancorati, ma liberi. Evanescenti. Aperti alla Ragione, al gioco di intuizione e razionalità.
I precedenti sono tanti, nella cultura “alta” come in quella “bassa”, in secoli di tableaux vivants, di tuguri contadini medievali e sale da pranzo settecentesche straripanti di cristalli e porcellane, ricostruiti in musei, sulle scene, nei film degli anni Trenta come in Downton Abbey. Le cere di M.me Tussaud, i modellini degli scolari. Teatro della mente. Tarocchi distribuiti, interpretati, mescolati per centinaia di anni dal Primo ministro come dall’operaia. Ogni figura, un mondo di storie individuali. Reale e irreale come la vita. (Loretta Valtz Mannucci).

web_Mostra-Matteo-Ceschi